ENGLISH

 
IN VACANZA SUL LAGO DI COMO – Partendo direttamente dall’Agriturismo FULÈT raggiungendo le suggestive guglie e vette del gruppo delle Grigne o alla scoperta dei caratteristici borghi che puntellano la sponda occidentale del Lago di Como, proponiamo ai nostri ospiti diverse escursioni per ritrovare la vitalità perduta attraverso il contatto con la natura, l’energia delle nostre montagne e del nostro lago.

Le spiagge di Abbadia Lariana

Asciugamano in borsa…si va in spiaggia!

vacanze sul lago di como

Abbadia Lariana vanta un meraviglioso lungo lago ben curato e attrezzato di servizio docce, servizi igienici, bar, area bimbi, campo da beach volley con una bella zona a prato ombreggiata da ulivi e salici. Presso l’area camping è attivo anche un servizio noleggio di bici, canoe, windsurf e chi è più ne ha più ne metta.
Il luogo offre inoltre uno scenario suggestivo, sembra un angolo di paradiso, le spiagge ampie e gratuite scendono dolcemente nel lago dalle acque chiare e limpide quasi bianche alla riva che sfumano nel verde smeraldo dato dal riflettersi delle verdi montagne. In questo luogo che attira turisti da ogni parte del lago potrete concedervi momenti di relax e divertimento, le sensazioni positive non mancheranno.

Il sentiero del viandante

Camminare con calma, contemplare, riflettere

Tempo: 3:30 ore (Abbadia a Lierna)
Difficoltà: questo itinerario è adatto a tutti grandi e piccini, un’ottima idea per passare una giornata in famiglia all’insegna della natura e della scoperta del territorio, la primavera e l’autunno sono stagioni ideali per ammirare l’incanto di questi luoghi.

Il Sentiero del Viandante è un percorso escursionistico di circa 45 km disegnato lungo la sponda orientale del Lago di Como, da Abbadia Lariana a Piantedo. In passato era la via pedonale che permetteva la comunicazione e il commercio da borgo a borgo. Il sentiero del viandante è attrezzato e ben segnalato lo si può suddividere a tappe, grazie alle sue frequenti intersezioni con la linea ferroviaria Lecco-Colico è possibile percorrere una tappa alla volta ritornando in treno al punto di partenza. Si tratta in sostanza di una lunga passeggiata con piccole salite che permettono di raggiungere splendide balconate panoramiche.
Partendo dall’Agriturismo FULÈT sito esattamente su questo sentiero, si può percorrere la prima tappa che collega Abbadia e Lierna essa ci mostra l’incanto di questo itinerario, ricco di singolarità geologiche e botaniche oltre che artistiche e culturali: le testimonianze della fede popolare come l’antica e bella chiesetta di S. Giorgio; le case-torri del periodo medievale che testimoniano il sistema difensivo del Lario come la torre del Barbarossa; i preziosi ritagli di campi, vigne, oliveti, casali e piccole borgate aggrappate alla pendice della montagna che fanno da avamposto alle Grigne.

La cascata del Cenghen

Dalle viscere della terra

Tempo: 1:00 ora
Difficoltà:  l’escursione è adatta a tutti, bambini compresi, il percorso si sviluppa su mulattiera e sentiero agevole e poco faticoso. Purtroppo le indicazioni sono un tantino scarse per cui ricordiamo di chiedere al FULÈT informazioni più dettagliate prima della partenza.

L’itinerario offre ampie vedute sul lago e dolci pendii coltivati a ulivi, alberi da frutta e orti. Man mano che si sale lungo il selciato i rumori della pianura si fanno via via sempre più lontani scomparendo lentamente nella quiete dei boschi.
In poco tempo si raggiunge il piccolo e caratteristico borgo di Calech famosa per il suo “pratone”, dove vale la pena fermarsi per ammirare il panorama della Grigna Meridionale con la sua elegante Cresta Segantini e le montagne del versante comasco.
Nell’ultimo tratto il sentiero si fa più aspro e sassoso ma dopo solo un centinaio di metri l’ARRIVO!
Lo spettacolo è notevole, accompagnato dal fragore assordante delle acque che precipitano dall’alto con un salto di 50 mt.
Le imponenti pareti rocciose scavate dall’acqua nel corso dei millenni suggeriscono un’immagine primordiale di fronte alla quale ci si sente piccolissimi.
Questo luogo circondato dalla natura selvaggia è un gioiello nascosto nel cuore della Grigna, oasi di pace tranquillità.

Free climbing

Arrampicatori benvenuti in paridiso

Il complesso delle Grigne, il Resegone e il San Martino incoronano il nostro lago formando un compatto massiccio dall’aspetto dolomitico, che conferisce all’ambiente Lecchese un carattere montano specifico. Lecco è la città tradizionalmente più alpina di tutto il territorio: i “Ragni di Lecco” sono scalatori e rocciatori noti in tutto il mondo.
Partendo dal FULÈT si raggiunge la Grignetta una tra le più affascinanti montagne del Lecchese; con le sue pareti di roccia calcarea e le sue guglie slanciate, presenta un’infinita varietà di vie d’arrampicata attrezzate per ogni difficoltà e frequentatissime in ogni periodo dell’anno.

Museo del Motociclo Moto Guzzi

Per appassionati di moto d’epoca e moderne

Alloggiando ad Abbadia Lariana è da non perdere una visita al museo della Moto Guzzi che ripercorre la storia della casa motociclistica dalla sua fondazione ad oggi.
(Via Parodi 57, Mandello del Lario, tel. 0341 709237, orario 15.00 – 16.00 nei giorni feriali, sabato e domenica solo su prenotazione. Museo chiuso durante i periodi di chiusura dello stabilimento)

Se sei un’appassionato non puoi perderti la mitica festa del moto raduno Guzzi che da sempre attira migliaia di appassionati e famiglie da tutto il mondo.